Imparare ad amare se stessi

Written by leggeattrazione on 27 novembre 2007 – 10:01

Amare se stessi può essere difficile quando a livello della mente inconscia sono presenti
delle convinzioni limitanti. La maggior parte di questi messaggi sono stati “registrati”
durante l’infanzia ma i loro effetti vanno ben oltre! In realtà ancora oggi siamo
influenzati da tutte le cose che i nostri genitori o altre persone ci hanno detto magari
decenni fa.
Se per esempio qualcuno ti ha detto che sei un buono a nulla,ci hai creduto. Quando ti è
stato detto che non avresti mai combinato nulla di buono nella vita,ci hai creduto. Quando
ti è stato detto che eri poco intelligente,ci hai creduto. E ci credi ancora oggi a livello
inconscio,anche se molto probabilmente non ne sei consapevole.
Ma,è possibile cancellare questi vecchi messaggi e rimpiazzarli con messaggi nuovi e più
stimolanti? Si! Ecco tre modi per cominciare:
1) Coccolati. Pensa all’ultima storia d’amore che hai vissuto. Specialmente
all’inizio te e il tuo partner probabilmente avete dedicato molto tempo, attenzione e
affetto l’uno all altro. Hai provato un senso di “farfalle nello stomaco” di fronte alla
bellezza del tuo partner e lo stesso è stato probabilmente per lui/lei. Uno dei modi
migliori per imparare ad amarti è di mettere in moto un processo simile,ma con te stesso!
Trattati come un re o una regina! Fai le cose che ti rendono felice. Abbracciati. Parlati
dolcemente e affettuosamente. Comprati qualcosa di carino.Passa del tempo dedicato solo a te
stesso perchè te lo meriti.
2) Esplora le tue convinzioni attuali. Puoi sospettare di avere ancora in giro
per la testa vecchi messaggi limitanti,ma potresti non essere sicuro di quali siano
esattamente. Per scoprire quali sono le convinzioni che ti trattengono da una piena
realizzazione è necessario indagare un po’. Comincia per esempio a scrivere su un diario.
Datti lo spunto con domande di questo tipo: “Il mio ricordo più vecchio di essermi sentito
uno stupido risale a . . .” “Mia madre mi ha sempre fatto sentire . . .” “Mio padre mi ha
sempre trattato come . . .” e così via. L’idea è quella di esplorare i ricordi del passato e
cercare di rintracciare il momento in cui le convinzioni limitanti sono nate. Poi metti alla
prova quelle convinzioni. Sono sempre vere? Sono mai state vere? Decidi tu quello che vuoi
che sia vero,e comincia a rimpiazzare le vecchie convinzioni.
3) Enfatizza i tuoi pregi! Se hai una bassa autostima, puoi tendere a
focalizzarti su tutto quello che c’è in te che non va,dimenticando tutto quello che invece
funziona alla perfezione. Comincia a cambiare questa abitudine tramite il dialogo
interno,cercando sempre di lodarti e incoraggiarti. Quando riesci ad ottenere
qualcosa,congratulati con te stesso! Afferma cose del tipo, “Wow, sono veramente fiero di me
stesso per quello che ho fatto. Non è stato facile,ma sono riuscito a trovare le persone
giuste e a fare del mio meglio.” Puoi anche prendere un impegno con te stesso di riservare
un certo tempo ogni giorno per un dialogo interno positivo. Usa affermazioni come queste:
“Io sono una bella persona. Ho tantissimo da offrire al mondo. Ho talento e ho successo
nella vita.” Più che lo fai,più presto che queste diventeranno le nuove convinzioni alle
quali credere!


Posted in amore per se stessi, autostima | 3 Comments »

Avere fiducia nella Legge dell’Attrazione

Written by leggeattrazione on 26 novembre 2007 – 12:50

Mano a mano che continuerai a lavorare con la Legge dell’Attrazione, acquisirai sicuramente sempre più fiducia nel fatto che funziona,sempre e comunque, senza eccezioni. Ma se ti sei avvicinato da poco a questi concetti è molto probabile che tu abbia ancora qualche dubbio sul fatto che funzioni veramente come magari hai letto su qualche manuale o ti hanno detto in qualche corso. Ma questo dubitare influenza i risultati che puoi ottenere? Si!

Nel momento in cui dubiti emani una convinzione limitante verso l’Universo,che naturalmente influenza la frequenza delle tue vibrazioni. Invece di affermare “Si,io voglio …. E sono sicuro che lo posso avere,” stai dicendo all’Universo qualcosa del tipo, “vorrei . . ., ma…..”

Nota il tono esitante dell’ultima frase,ed è questo che l’Universo recepisce da te quando esprimi un dubbio. E visto che l’Universo ti farà avere solo quello che è allineato con le tue convinzioni, quello di cui hai bisogno è di trovare il modo di incrementare la tua fiducia nel fatto che la Legge dell’Attrazione esiste e funziona veramente,anche se ancora non lo hai sperimentato per te stesso.

Ci sono vari modi per farlo,i seguenti tre sono facili da mettere in pratica per cominciare:

Usare prove che vengono dal passato.

Allora,i tuoi desideri attuali ancora non si sono manifestati,ma riesci a ricordare altri momenti della tua vita nei quali puoi aver attratto qualcosa che volevi (anche se non eri consapevole di farlo)?

Per esempio,volevi un certo lavoro e hai emanato tantissima energia verso quell obiettivo,così tanta da ottenerlo? O magari hai sognato ad occhi aperti di incontrare l’uomo o la donna della tua vita,te lo sei immaginato fin nei minimi dettagli,tanto da rimanere quasi scioccato quando ti sei trovato di fronte una persona esattamente uguale a quella che avevi già visto con gli occhi della mente?

Sono sicura che puoi trovare tantissimi esempi di questo tipo! Se non ti viene in mente nessun esempio positivo,pensa anche a quelli negativi. Hai mai avuto paura che accadesse qualcosa e puntualmente è accaduto? Certe cose magari non sono piacevoli da ricordare,ma ti forniscono comunque un minimo di prova che la Legge dell’Attrazione funziona,e possono quindi aiutarti a costruire la tua fiducia in questo senso.

Scegliere di credere comunque.

Anche se non ti viene in mente nessuna esperienza che ti può fornire una prova,sei libero di scegliere di crederci al di là di tutto. Se ci pensi bene,scegliere di dare fiducia all’Universo in realtà non è niente di diverso dal dare fiducia ad un’altra persona. I primi tempi che decidi di credere in un’altra persona,non hai idea, in realtà,se questa ne sia meritevole o meno. Semplicemente scegli di darle fiducia fino a quando questa persona non ti dà un motivo per togliergliela. Fai la stessa cosa con la Legge dell’Attrazione!

Usare le affermazioni.

Puoi anche costruire la tua fiducia recitando costantemente delle affermazioni,nel senso che la Legge dell’Attrazione funziona e ne vedrai le prove ogni giorno da ora in poi. Più che usi affermazioni di questo tipo,più che la tua mente inconscia comincerà a crederle. Nel tempo ti accorgerai che veramente credi nella Legge dell’Attrazione,senza più ombra di dubbio.


Posted in Senza categoria | 3 Comments »

Autostima e Legge dell’Attrazione

Written by leggeattrazione on 19 novembre 2007 – 15:37

Ti sorprende sapere che il successo che puoi ottenere con la Legge dell’Attrazione è strettamente connesso con il tuo livello di autostima? Questo succede perché le tue convinzioni a proposito di te stesso e la tua vita sono determinate in larga misura da quello che provi nei tuoi stessi confronti.

Una persona con un basso livello di autostima molto probabilmente avrà difficoltà ad ottenere risultati positivi utilizzando la Legge dell’Attrazione,semplicemente perché sta bloccando tutte le cose positive che tentano di entrare nella sua esistenza.

Vediamo alcune delle convinzioni limitanti che possono impedirti di ottenere risultati:

La convinzione di non essere abbastanza bravo

Una bassa autostima spesso fa si che tu ti paragoni agli altri e tu ti senta inferiore nei loro confronti per qualche motivo. Per esempio potresti credere di non essere abbastanza attraente,di non avere abbastanza successo,di non essere abbastanza generoso,buono,o semplicemente giungere alla conclusione che non ti meriti di essere felice.

Credere che gli altri si meritino più di te

Credere che l’Universo sia limitato dà a sua volta luogo alla convinzione che non ci sia mai abbastanza di una qualsiasi risorsa,e che quindi,accettare qualcosa per te significhi negarlo agli altri. In realtà con questo tipo di convinzione è come se tu affermassi che non vali quanto gli altri,che non ti meriti di avere quello che desideri se anche gli altri non possono avere quello che vogliono.

Essere convinto che l’Universo voglia solo punirti

Se sei stato cresciuto con l’immagine di un Universo negativo,che punisce,potresti essere vittima di un senso costante di colpa e paura,come se l’Universo non aspettasse altro che l’occasione per fulminarti per aver fatto qualcosa di sbagliato. Questa paura è veramente forte in alcune persone,tanto che hanno paura anche solo a chiedere per il timore di essere considerati egoisti.

Credere che sia troppo bello per essere vero

Questa convinzione si sposa perfettamente con quella che abbiamo visto sopra,e di solito è propria di quelle persone che sono abituate a vedere andare sempre male le cose. Se di abitudine hai delle aspettative catastrofiche o credi di non meritarti l’abbondanza o la felicità,finirai probabilmente per avere un atteggiamento sospettoso verso qualsiasi cosa positiva che l’Universo prova a farti avere,e quindi respingerla.

Tutte queste convinzioni limitanti fortunatamente possono essere superate e eliminate nel momento in cui impari nuovamente ad amarti e rispettarti. Ci sono molti modi per farlo,puoi utilizzare le tecniche più svariate (alcune le puoi imparare leggendo gli altri post del blog e gli articoli del sito). In sostanza si tratta di riprogrammare l’inconscio per installarvi nuove convinzioni e credenze più incoraggianti e positive. Per esempio puoi cominciare a parlare a te stesso gentilmente,ad affermare che sei una persona buona e piena di qualità positive e che quindi merita di essere felice e di avere tutto il successo che desidera. Enfatizza i tuoi punti di forza e afferma costantemente che hai tantissimo da donare al mondo intero.

Con il tempo la tua autostima comincerà sicuramente a risalire e finalmente smetterai di opporre resistenza alla felicità e all’abbondanza che l’Universo è pronto a donarti.


Posted in Senza categoria | No Comments »

Il Dialogo Interno

Written by leggeattrazione on 19 novembre 2007 – 10:54

Durante tutto il corso delle nostre giornate parliamo costantemente a noi stessi. No, non
sto parlando del dialogo interno a proposito dei vari compiti e impegni giornalieri . Certo,
anche quella è una forma di dialogo ,ma vorrei concentrare l’attenzione su tutte quelle cose
che diciamo a noi stessi regolarmente,e,cosa ancora più importante sul tono che usiamo per
dirle.
Per esempio quando commettiamo un errore,ci rimproveriamo rabbiosamente? Ci buttiamo giù o
usiamo nei nostri confronti degli appellativi irripetibili? Se incontriamo delle difficoltà
nell’apportare cambiamenti postivi alle nostre esistenze ci consideriamo degli esseri
inutili,senza nessun valore e concludiamo che non saremo mai capaci di combinare nulla nella
vita?
Un dialogo interno negativo può apportare dei danni incredibili all’autostima di una
persona,specialmente se si tratta di una abitudine consolidata e reiterata nel tempo. Se,
infatti, continuiamo imperterriti a dirci cose negative ,alla fine finiremo sicuramente per
crederci!
Spesso questi messaggi negativi trovano la loro origine in affermazioni fatte dagli adulti
quando eravamo ancora bambini. Potrebbero aver detto qualcosa di negativo su di noi nel
momento in cui abbiamo combinato qualcosa che li ha fatti arrabbiare, o forse era
un’abitudine quella di dirci cose poco gentili anche quando non ce lo meritavamo.
Sicuramente sono state delle esperienze dolorose,ma è molto peggio se continuiamo a
ripeterci quegli stessi messaggi negativi durante il resto della nostra vita!
La buona notizia è che è possibile cambiare il dialogo interno quando vogliamo. E’ solo
necessario acquisire consapevolezza del tono con cui ci rivolgiamo a noi stessi e
rimpiazzare ogni messaggio negativo con uno più incoraggiante.
Ecco alcuni passi da compiere per cominciare:
1) Acquisire consapevolezza del proprio dialogo interno . Per almeno sette giorni
prendiamo nota su un quaderno da portare sempre con noi di tutto quello che ci
diciamo,possibilmente dividendo il foglio in due colonne e utilizzando per ora solo quella
di sinistra.Scriviamo proprio esattamente le parole che usiamo parlando con noi stessi.
Sicuramente richiede un po’ di pratica,visto che spesso parlare a noi stessi in modo
negativo è una abitudine a cui non facciamo più nemmeno caso,ma è importante imparare ad
ascoltare la voce interiore,in modo da poterla cambiare.
2) Sostituire i pensieri negativi con affermazioni positive . Una volta imparato
ad ascoltarci,quando notiamo che ci stiamo dicendo qualcosa di brutto del tipo “sei un buono
a nulla,non riuscirai mai a combinare niente di buono” ,fermiamoci e cambiamo la
frase,naturalmente con una più positiva. All’inizio può essere di grande aiuto scrivere il
tutto su un quaderno, quello su cui abbiamo annotato il nostro dialogo interno
quotidiano.Utilizziamo quindi la colonna destra che avevamo lasciato in bianco per scrivere
accanto ad ogni frase negativa l’esatto contrario,sicuramente più stimolante e incoraggiante
per noi. Con un po’ di pratica rimpiazzare le affermazioni negative,diventerà presto una
abitudine automatica.

Una avvertenza:secondo la mia esperienza personale,anche se a prima vista sembrano esercizi semplicissimi,specialmente all’inizio richiedono un certo
sforzo,in quanto non siamo abituati ad ascoltarci e nel momento in cui cerchiamo di cambiare
le nostre convinzioni sicuramente incontreremo qualche resistenza da parte del nostro
inconscio;ma teniamo duro,non scoraggiamoci perchè alla fine,tutti gli sforzi saranno ripagati nella forma di una
autostima più forte e solida e una maggiore fiducia in noi stessie e nelle nostre
capacità,che sono poi le condizioni ideali per emanare vibrazioni postive nell’Universo e
attivare il processo creativo in modo da apportare cambiamenti positivi nella nostra vita.


Posted in autostima, dialogo interno | 1 Comment »

La gratitudine

Written by leggeattrazione on 15 novembre 2007 – 10:09

Le persone e le situazioni che incontriamo nelle varie fasi della nostra vita sono uno specchio di come siamo interiormente e delle vibrazioni che emaniamo all’esterno. Ce ne possiamo accorgere agevolmente nelle situazioni più svariate.

Se,per esempio,ci svegliamo la mattina nervosi e di cattivo umore, probabilmente durante il resto della giornata avremo a che fare con una persona scontrosa dopo l’altra. Se ci sentiamo sovraccarichi di problemi,finiremo per attrarre solo altri problemi,piccoli o grandi che siano.

Si tratta in sostanza di una “attrazione istantanea” di cose e persone! Comunque,così come funziona in negativo,è possibile far funzionare questo “effetto specchio” a nostro vantaggio attraverso la pratica della gratitudine.

Per cominciare proviamo con un piccolo esperimento:

Quando ti alzi la mattina,per qualche minuto recita una affermazione del tipo: “Sono grato per tutte le persone gentili e disponibili che incontro nella mia vita! Tutti mi sostengono e sono fortunato a essere circondato da così tante persone stupende”

Cerca di sentire veramente i sentimenti di gratitudine per le persone eccezionali che fanno parte della tua vita. Mantieni questi sentimenti per più tempo possibile,lasciandoli penetrare nella tua mente e nel tuo cuore.

Poi, durante il corso del giorno,mentre svolgi i tuoi compiti quotidiani,immagina un flusso di amore e gratitudine che parte da te e si estende a tutti quelli che incontri,sia le persone che conosci,sia gli sconosciuti. Trova delle parole di apprezzamento per ognuno. Per esempio puoi fare i complimenti al tuo collega per come ha risolto un certo problema,o dire a un amico che ti piace qualcosa che lo riguarda. Fai un complimento genuino senza aspettarti niente in cambio.

Nel corso di questo piccolo esperimento,ti accorgerai che le altre persone saranno più gentili nei tuoi confronti,potrai ricevere dei complimenti spontanei,avere delle offerte di aiuto proprio quando ne hai bisogno e tutta una serie di altre sorprese piacevoli.

E vediamo un altro esperimento:

fai del tuo meglio per cercare qualcosa di positivo in ogni situazione e esperienza che ti capita nel corso del giorno. Può sembrare difficile,specialmente se sei abituato a guardare sempre al lato negativo delle situazioni,ma continua a provare fino a quando non riesci a trovare anche solo una cosa positiva in ogni situazione.

E non imbrogliare eh! Se ti si rompe la macchina durante un viaggio,non puoi dire digrignando i denti con rabbia “oh sono veramente grato per tutto questo” più e più volte e aspettarti che accadano cose positive! In realtà in quel momento non sei per niente grato e per nulla!.

Invece, cerca un aspetto della situazione che puoi veramente apprezzare. Per esempio puoi decidere di essere grato per il fatto che il guasto non ti ha provocato un incidente più grave,o per il fatto che la macchina si è fermata in una strada dove le altre macchine vanno piano piuttosto che in una autostrada a scorrimento veloce.

Da qualsiasi angolo visuale scegli di vedere la cosa,assicurati che i tuoi sentimenti di gratitudine siano veri e sinceri e poi guarda come si rifletteranno nella tua vita nei modi più disparati.


Posted in gratitudine | No Comments »

Fare l’ordine all’Universo

Written by leggeattrazione on 13 novembre 2007 – 20:45

Hai provato a lavorare con la Legge dell’Attrazione,ma sembri non fare progressi nel manifestare i tuoi desideri? Prova questo metodo semplicissimo.

Prima di entrare nel dettaglio,vorrei che tu ti mettessi nello stato d’animo di una persona che vuole una determinata cosa,sa dove trovarla, e sa esattamente come chiederla una volta arrivati nel posto giusto. In sostanza come quando vai al ristorante.

Che tu ci creda o no,il processo è lo stesso sia che tu stia ordinando qualcosa al ristorante,sia che tu lo stia chiedendo all’Universo.

1 – Stabilisci che cosa vuoi veramente

Uno degli ostacoli più comuni che si incontra durante gli esercizi di manifestazione,è quello di stabilire cosa vogliamo veramente. Quando andiamo al ristorante il cameriere ci da il menu per aiutarci a decidere. Noi esaminiamo le varie possibilità e alla fine decidiamo.

Ovviamente scegliere da un menu è molto più semplice che prendere delle decisioni che riguardano la nostra intera esistenza! Ma fermiamoci un attimo e riflettiamo. Se tu potessi avere tutto quello che desideri dalla vita ora,cosa chiederesti? Pensiamo a esperienze,qualità,oggetti fisici o relazioni. Scegli qualcosa che ti emoziona,ma di cui non hai un bisogno disperato.

2 – Fai l’ordine

Quando facciamo l’ordine al ristorante spesso il cameriere ci pone qualche domanda del tipo “che contorno preferisce?” , “cosa volete da bere?” . Chiaramente l’Universo non ci farà queste domande! È per questo che vale la pena di essere molto dettagliati e specifici.

Una volta definiti tutti i dettagli, è il momento di fare l’ordine. Ci sono molti modi con i quali dire all’Universo cosa desideriamo. Lo possiamo scrivere,ne possiamo parlare,possiamo visualizzarlo,pregare,ritagliare delle immagini che lo rappresentino. Segui il procedimento che ti viene più naturale.

3 – Rilassati!

Purtroppo anche questo è un ostacolo molto comune. Alcune persone,dopo aver fatto l’ordine, si sentono in dovere di uscire fuori e fare in modo che quanto stabilito accada, facendo tutto da soli,o comunque diventano molto impazienti se il loro desiderio non si realizza subito.

Pensaci un attimo,quando ordini del cibo al ristorante,ti preoccupi di come e quando sarà servito al tuo tavolo? Non fai altro che implorare il cameriere di sbrigarsi? Ti intrufoli in cucina per controllare cosa fa lo chef? Stai seduto al tavolo fremendo perché il tuo pasto non ti è stato portato nell’arco di 5 minuti? No!

Cosa fai? Stai seduto calmo e tranquillo chiacchierando con i tuoi commensali. Ti godi magari un aperitivo, guardi fuori dalla finestra o ti guardi intorno. Hai una fiducia assoluta,sei certo che il tuo pasto ti sarà servito. Puoi non sapere esattamente quando,ma sai che arriverà. E in men che non si dica,il pasto è servito.

Per fare il tuo ordine all’Universo e per fare in modo che ciò che vuoi ti sia servito,devi essere calmo e distaccato. È importante che tu sia grato per come e dove sei ORA. Vivi il momento presente. Tieniti impegnato con altre cose . Il tempo passerà velocemente e ancora prima che tu te ne accorga,il “cameriere universale” arriverà al tuo tavolo portando con se qualcosa di fantastico.


Posted in Senza categoria | 2 Comments »

Perchè La Legge dell’Attrazione può non funzionare come vorremmo?

Written by leggeattrazione on 12 novembre 2007 – 07:16

Se hai provato a manifestare qualcosa usando la Legge dell’attrazione e non ci sei riuscito,non preoccuparti non sei solo. Tantissime persone lasciano perdere piuttosto velocemente dopo aver fatto un tentativo che non ha dato i risultati sperati. Comunque c’è sempre un motivo per cui la Legge dell’Attrazione non sta funzionando a dovere,o meglio , la Legge dell’Attrazione funziona sempre e costantemente,ma non sempre a nostro favore.

Ultimamente tramite film, libri,internet, la Legge dell’Attrazione è stata portata a conoscenza del grande pubblico,ma la maggior parte delle persone non hanno capito appieno la parte più importante del messaggio. I pensieri da soli non sono sufficienti per manifestare,sono l’energia e le emozioni generate dai pensieri che manifestano. La velocità poi con cui avviene la manifestazione è legata direttamente all’intensità dell’energia emozionale con cui accompagniamo i nostri intenti.

E’ ugualmente molto importante fare in modo che,durante il tempo necessario per manifestare una certa cosa,non siano emanate nell’Universo energia e vibrazioni negative. Per esempio,supponiamo di aver chiesto all’Universo di portarci del denaro,magari con un esercizio di visualizzazione,quindi accompagnando il nostro intento con energia e emozioni intense e positive. Se poi per i tre giorni successivi non facciamo altro che preoccuparci dei conti da pagare,probabilmente alla fine il risultato sarà che abbiamo emanato più energia negativa che positiva. Non sorprendiamoci quindi se il nostro intento non si manifesterà.

Se invece riusciamo,con costanza, a focalizzarci sul desiderio, a sentire il senso di eccitazione per quello che sta per arrivare, a sentirci e a pensare come se fosse già accaduto,sicuramente avremo inviato un intento molto potente all’Universo. Rinforziamolo quindi giorno dopo giorno e, se ci accorgiamo che inconsciamente stiamo emanando vibrazioni negative,neutralizziamole sul nascere. Crediamo nel processo creativo intero,lasciamo andare i nostri desideri all’Universo,non preoccupiamoci di quando e come si manifesteranno. Prima li lasciamo andare e ce ne distacchiamo prima faranno parte del nostro mondo fisico.

Ogni sera prendiamoci qualche minuto tutto per noi,troviamo un posto dove nessuno ci disturberà,magari la camera da letto,o la vasca da bagno,o un posto fuori casa,qualsiasi va bene. Rilassiamoci e poi immaginiamo il nostro desiderio come se si fosse già avverato,provando anche tutte le emozioni correlate. Più entusiasmati e felice che riusciamo ad essere,meglio è. Immagina di guidare quella macchina che ti piace,di traslocare nella casa nuova o di avere quel denaro. E assicuriamoci di includere noi stessi nei nostri film mentali,è importantissimo.

È importante cominciare con un intento e lavorarci sopra per il tempo necessario. Cerchiamo di mantenere sempre un atteggiamento di pazienza e fiducia,non preoccupiamoci del fatto di riuscirci o meno. Non preoccupiamoci nemmeno di quando si manifesterà. Se lo facciamo in realtà stiamo lavorando contro noi stessi. Può essere di aiuto scegliere come obiettivo iniziale uno che non coinvolge per esempio i soldi o qualcosa di cui abbiamo un bisogno disperato, ma comunque qualcosa che ci piacerebbe avere. Sarà più facile mantenere il distacco dall’obiettivo. Troppe persone in situazioni finanziarie disperate cercano di manifestare il denaro all’istante,ma sono così preoccupati delle fatture e conti da pagare che non riescono a mantenere l’ atteggiamento positivo necessario per manifestare. Dopo aver avuto uno o due successi per cose delle quali non avevamo un bisogno così impellente,la nostra rinnovata fiducia nell’Universo e nel processo creativo ci consentirà di fare un passo avanti e di cimentarci con qualcosa di più impegnativo. Non è detto che necessariamente debba passare del tempo prima di manifestare,può accadere anche istantaneamente,dipende dall’energia investita in quel determinato intento.

Cominciamo quindi fin da subito a praticare le tecniche che abbiamo appreso con costanza e quotidianamente,e vedremo presto i risultati. Ricordiamoci,emozioni intense,distacco e pazienza equivalgono a manifestazione. Non dovrà passare molto tempo e i giorni in cui non riuscivamo a tenere sotto controllo la nostra esistenza saranno solo un lontano ricordo!


Posted in Senza categoria | 6 Comments »

La Legge dell’Attrazione

Written by leggeattrazione on 8 novembre 2007 – 21:38

Dopo l’uscita del film The Secret si sente parlare sempre più spesso di Legge dell’Attrazione o Leggi Universali.
Cerchiamo di capire di che cosa si tratta.
La Legge dell’Attrazione afferma che ognuno attrae nella propria esistenza quello su cui focalizza il pensiero e le emozioni. Si tratta di una legge che opera sempre e costantemente, sia che lo vogliamo o meno, un po’ come la legge di gravità.
Nell’Universo tutto è fatto di una sola cosa e più precisamente di energia. Tutto quello che vediamo intorno a noi,apparentemente ci sembra materia solida,ma se lo guardassimo con un microscopio potente,vedremmo molecole e atomi,tutti collegati fra di loro ma con spazi vuoti fra l’uno e l’altro,quindi non materia solida. Se poi guardassimo ancora più in profondità vedremmo che gli atomi sono composti da un nucleo con i protoni che gli girano attorno,come i pianeti intorno al sole. Quindi,in definitiva niente è solido,niente è statico,ma tutto è energia.
Non solo ciò che appartiene al mondo fisico è energia,anche i pensieri lo sono . Pensiamo anche al gesto più banale,che apparentemente compiamo in modo automatico senza pensarci… in realtà migliaia di segnali elettrici vengono inviati dal cervello ai muscoli con tutte le istruzioni del caso. Se poi proviamo a svuotare la nostra mente e a non pensare a nulla per soli 5 minuti ci rendiamo conto che non è possibile,non ci riusciamo. La nostra mente è come una piccola fucina di pensieri, di energia, e come i protoni che girano intorno al nucleo sono sia positivi che negativi,anche l’energia da noi emanata è positiva o negativa,e come dei magneti attraiamo nelle nostre vite lo stesso tipo di energia che emaniamo verso l’esterno … e questa è la Legge dell’Attrazione!
Se consideriamo alcuni modi di dire comuni come per esempio “essere sulla stessa lunghezza d’onda” non si tratta solo di metafore,ma di una descrizione della realtà.
Ognuno di noi vibra di energia alla sua propria frequenza,e due persone si troveranno in risonanza fra di loro,se entrambe vibrano alla stessa frequenza. Avere semplicemente degli interessi in comune non basta per essere sulla stessa lunghezza d’onda,ci deve essere anche una compatibilità a livello di anime.
La Legge dell’Attrazione forse potrebbe essere chiamata più appropriatamente Legge della Vibrazione. Simile attrae simile. Se le mie vibrazioni sono positive,attrarrò nella mia vita persone e eventi positivi,al contrario se l’energia che emano è negativa.
Più concretamente se ci focalizziamo sul fatto che abbiamo pochi soldi,una salute cagionevole o relazioni insoddisfacenti, la Legge dell’Attrazione risponderà facendoci avere più di quelle cose.
Naturalmente le persone non attraggono tutto questo consapevolmente,non lo vogliono veramente,è solo il fatto che sono concentrate sul negativo. La bella notizia comunque è che possiamo sempre cambiare il nostro modo di pensare e di conseguenza la nostra vita,da creatori inconsapevoli possiamo trasformarci in creatori consapevoli e utilizzare i principi della Legge dell’Attrazione in modo da ottenere la vita che abbiamo sempre sognato.


Posted in law of attraction, legge dell'attrazione, Senza categoria | No Comments »