Come non farsi influenzare dalla negatività altrui

Written by leggeattrazione on 7 novembre 2012 – 13:00

Stai lavorando per migliorare i tuoi pensieri ed emozioni, ma nella vita di ogni giorno finisci puntualmente per incontrare persone negative e maleducate? Purtroppo spesso è facile cadere nell’errore di farsi influenzare dalle persone con cui abbiamo a che fare. Magari inizi la giornata di ottimo umore, ma in poco tempo questo precipita vertiginosamente a livelli bassissimi a causa della negatività che ti viene trasmessa dagli altri. Che cosa fare per evitare tutto ciò?

Come prima cosa ricorda sempre che non sei tenuto ad assorbire l’umore e lo stato d’animo altrui. È sempre possibile distaccarsi dal punto di vista mentale ed emozionale.

Ma per poterlo fare efficacemente è necessario, innanzi tutto, che tu scelga consapevolmente il tuo umore e il tuo stato d’animo. Questo significa scegliere consapevolmente uno stato d’animo positivo con cui iniziare la giornata e cercare di rinforzarlo ripetutamente durante il giorno ripetendo delle affermazioni, praticando gli esercizi di visualizzazione, scegliendo emozioni positive ed intrattenendo con noi stessi un dialogo nello stesso modo positivo e potenziante.

Se già metti in pratica queste tecniche dovresti sicuramente essere già abbastanza forte di fronte alle negatività emanate dal prossimo, anche se comunque possono dare sempre fastidio. Vediamo quindi qualche suggerimento ulteriore per affrontare la situazione:

Cerca di escludere la loro negatività a livello mentale. Immagina di essere in ufficio, di ottimo umore, il tuo collega entra arrabbiatissimo per qualcosa che gli è successo. Si lamenta a voce alta mettendo a forte rischio il tuo stato d’animo. Puoi scegliere di eliminare la sua negatività a livello della tua mente intrattenendo un dialogo interno di questo tipo, “Poverino che brutta giornata che sta passando! Mi dispiace tanto, ma non è necessario che io assorba la sua negatività. Scelgo di rimanere felice e positivo”. Ti stupirai di quanto puoi bloccare in questo semplice modo.

“Cancella” la loro energia negativa. La parola “cancella” può essere molto potente. Nella stessa situazione dell’esempio precedente, potresti dire mentalmente “CANCELLA” tutte le volte che il tuo collega si lamenta, immaginando che questa parola blocchi l’energia negativa dall’entrare nella tua mente e dall’influenzare il tuo umore.

Esprimi amore e compassione per l’altra persona. Un altro modo efficace per respingere la negatività è cercare immediatamente di portarsi in uno stato d’animo di amore e compassione. Mentre il tuo collega continua a lamentarsi, potresti inviargli mentalmente tanto amore e pensieri di guarigione, augurandogli tutto il meglio possibile. In questo modo la tua mente sarà focalizzata su emozioni positive e non potrà assorbire quelle negative!

Cerca di allontanarti dalla loro presenza. Alla fine se tutte le altre tecniche non funzionano e ti trovi veramente in difficoltà nel rimanere positivo, l’unica soluzione possibile è cercare di allontanarti almeno per un po’. A volte purtroppo può non essere così facile, ma se proprio non riesci ad allontanarti fisicamente, cerca di farlo dal punto di vista mentale ed emozionale.

In ogni caso ricorda che quando ti trovi in una situazione del genere, sei tu l’unico responsabile di come ti senti e dei pensieri che ti passano per la mente, indipendentemente da quello che possono fare tutti gli altri intorno a te. Con un po’ di pratica e molta determinazione sicuramente riuscirai a fare in modo che le negatività altrui non intralcino più in nessun modo la tua strada.


Posted in affermazioni, legge dell'attrazione, tecniche | 4 Comments »

L’esercizio dei 100 Euro

Written by leggeattrazione on 7 marzo 2008 – 10:54

La Legge di Attrazione ci insegna che “simile attrae simile”. Se riferito all’argomento dell’abbondanza e della prosperità questo significa che il fatto di sperimentare prosperità o al contrario scarsità dipende dalla prospettiva in base alla quale affrontiamo la nostra esistenza.
Molto probabilmente tutti i tuoi pensieri di povertà e mancanza sono ampiamente giustificati e le prove della situazione sono tutte intorno a te: conti da pagare,debiti, l’inflazione galoppante ecc ecc.
Ma se ci pensi bene un attimo ti accorgerai che in fin dei conti sei vivo e vegeto,hai un tetto sopra la testa, un posto dove dormire la notte, addirittura hai anche la connessione a internet! In realtà possiamo dire che fino ad ora sei sopravvissuto abbastanza bene!
Quello che cerchiamo ora però non è un modo per continuare a sopravvivere ,quello bene o male ce lo hai già. Quello che cerchiamo ora è il modo di vivere in prosperità e abbondanza. Per cominciare ti propongo un esercizio molto semplice ma nello stesso tempo efficace, l’esercizio dei 100 Euro.
Vai prima di tutto in banca e ritira dai tuoi risparmi o dalla tua prossima busta paga 100 Euro. se per te è meglio i 100 euro li puoi mettere da parte mano a mano trattenendo qualcosa dai tuoi futuri stipendi per un certo periodo di tempo. Metti poi la banconota nel portafoglio.
Poi, durante il giorno comincia a prestare attenzione a tutto quello che potresti comprare con quei 100 euro. Per esempio passi davanti a una vetrina e vedi un bellissimo vestito o un paio di scarpe che ti piace particolarmente. Immagina di entrare nel negozio e comprarlo con i tuoi 100 euro. Per ora non acquistarlo veramente,immaginalo solamente. Ma tieni sempre a mente che potresti avere già fra le tue mani quel vestito se solo tu lo volessi.
Fai questo più volte possibile durante il giorno. Immagina per esempio di andare a mangiare al ristorante invece che alla mensa aziendale,o di prendere il taxi per andare al lavoro invece che l’autobus o di comprare un regalo per qualcuno a cui vuoi bene.
Immagina di spendere i tuoi 100 euro più volte che puoi perché più che lo fai più che emanerai vibrazioni di prosperità e abbondanza nell’Universo e più sarai quindi predisposto ad attrarle nella tua vita. E visto che i 100 euro li hai veramente nel portafoglio non devi fare finta di averli,se lo volessi potresti spenderli veramente.
Sei tu che scegli di non spenderli, non sei costretto a questo dalla tua situazione finanziaria, e questo rafforza il tuo sentimento di abbondanza. Tu hai il potere di stabilire se comprare o meno il vestito che hai visto in vetrina, non le circostanze o il destino.
In definitiva sei tu che decidi il tuo destino,non il fato, non le circostanze della vita. E più che metti in pratica questo esercizio più che riuscirai ad allinearti con la manifestazione dei tuoi desideri.

Alla fine anche la prosperità e l’abbondanza non sono altro che stati mentali,così come lo sono la scarsità e la mancanza. Praticando questo semplice esercizio puoi mettere in moto il processo di “spostamento” della tua mente dalla prospettiva della scarsità al suo esatto contrario e questo senza dubbio favorirà il processo di manifestazione della prosperità in tutti i campi della tua vita.


Posted in abbondanza, legge di attrazione, prosperità, tecniche | 5 Comments »